Terminato il Torino Underground Cinefest è tempo di tirare le somme di quello che abbiamo visto. Ed ecco qui i primi tre film recensiti: The Disacrated, Il confine occidentale, Behind the blue door. The Disacrated Realizzato da John Gray nel 2018, con 35.000 euro di budget, questo corto dura circa 8 minuti che tengono, dal [...]

https://www.youtube.com/watch?v=Uq2rzNMsuSU "Ore 12 e 45, enuncio di nuovo le mie teorie. Primo: la natura parla attraverso la matematica. Secondo: tutto ciò che ci circonda si può rappresentare e comprendere attraverso i numeri. Terzo: tracciando il grafico di qualunque sistema numerico ne consegue uno schema." Mancano pochi giorni al Torino Underground Cinefest, che avrà inizio domenica [...]

Per la rubrica del mese sul cinema sperimentale e underground – mancano meno di dieci giorni al Torino Underground Cinefest – il secondo film di cui vorrei parlare è l’australiano “Stanley’s Mouth”: molto recente, anno 2015, e veramente particolare, nonostante sia poco conosciuto, è sicuramente da vedere se siete amanti di quei film che amano “osare”, cercando di sfruttare il proprio linguaggio per esprimere concetti difficili.

Presentato al 36esimo Torino Film Festival, “Marche Ou Crève” è il lungometraggio con cui esordisce la regista Tatiana Margaux Bonhomme: un film sulle difficoltà dell’amore in una situazione famigliare davvero difficile. Elisa (Diane Rouxel) è la sorella di una ragazza con una grave disabilità, Manon, interpretata magistralmente da Jeanne Cohendy, bisognosa di cure assidue e [...]